Bea un'ottima annata

Un bilancio in forte attivo, caratterizzato dall’aumento della produttività e da un significativo incremento del margine operativo. Fatto che ha reso possibili nuovi, sostanziosi investimenti (il 12% dei ricavi) e una significativa diminuzione delle tariffe per i Comuni soci: sono questi i principali elementi emersi nella presentazione ai soci del bilancio 2013 di Brianza Energia Ambiente SpA.

I dati della gestione 2013 riflettono gli obiettivi raggiunti da BEA e in primo luogo l'aumento della produttività dell’impianto, che ha raggiunto i 342 giorni di operatività, permettendo una crescita del 9% dei rifiuti termovalorizzati e un aumento del 14% nella produzione di energia elettrica rispetto al 2012.

Negli ultimi quattro anni vi è stata una crescita della capacità di trattamento che supera il 37%; la produzione di energia elettrica ha fatto, dal 2010, +48%; lo stesso vale per il teleriscaldamento, con la vendita di energia termica che in quattro anni ha visto un incremento del 27% e un parallelo calo delle tariffe per l'utente con una netta convenienza, a parità di condizioni, rispetto al costo del riscaldamento a metano. Il presidente Silvio Boselli ha espresso la sua piena soddisfazione per «Un bilancio chiuso con un utile di 2,2 milioni di euro ante imposte su un fatturato di 20 milioni, frutto della crescita dei volumi trattati e dell'ampiamento della rete di teleriscaldamento, che si è esteso ulteriormente a Varedo e in autunno raggiungerà Nova Milanese; il tutto a fronte di una riduzione delle tariffe ai
Comuni soci che porta il corrispettivo per il 2014 a 80 euro/tonnellata: la tariffa più bassa di tutti i termovalorizzatori pubblici della Regione Lombardia, che stanno sopra i 110 €».

Inoltre, rileva l'ing. Boselli, «Con l'espletamento della gara per la selezione del socio privato per la controllata Bea Gestioni, la Società si rende pienamente conforme alla normativa in materia di affidamento diretto dei servizi pubblici locali, e questo permette di offrire il servizio di gestione integrata dei rifiuti a quei comuni ex soci del Consorzio della Brianza Milanese che ancora non abbiano trovato risposta alle loro esigenze».

Il presidente di Brianza Energia Ambiente ha concluso ricordando che «il risultato positivo della gestione 2013 ha permesso nuovi investimenti produttivi per 2,5 milioni di euro, suddivisi tra l'ampliamento della rete di teleriscaldamento, gli aggiornamenti al termovalorizzatore, voluti per
assicurare come di consueto la presenza nell'impianto delle più recenti tecnologie per la sicurezza e la tutela dell'ambiente, e la conferma degli investimenti nella ricerca sui sistemi alternativi alla termovalorizzazione e sul teleriscaldamento tramite solare termico, nell'ambito di un progetto cofinanziato dall'Unione Europea, il tutto anche grazie al costante impegno del personale aziendale»
.

Un risultato positivo per BEA che è anche un risultato per il territorio. BEA, nel riaffermarsi anno dopo anno come una realtà sana ed efficiente sul versante economico, conferma con i fatti il suo costante impegno per offrire alla comunità un servizio sempre più efficace e vantaggioso, in prima linea nei confronti delle nuove sfide legate alla tutela ambientale.